sabato 4 dicembre 2010

CARLO FUMO, dopo Scaccomatto, un nuovo film con un cast stellare!

CARLO FUMO, dopo Scaccomatto, un nuovo film con un cast stellare!
Il più giovane regista italiano si racconta a SLIDE
di Gian Luca Rizzello – Slide Parma / in collaborazione con l'inviato Cristiano Lorenzetto


Oggi Carlo Fumo è un promettente noto giovane regista italiano.
Prima di darsi alla regia si dedica per quattro anni alla pittura e al giornalismo. A soli 11 anni vince il Concorso Nazionale di Pittura Estemporanea e lo stesso successo si replica nel 2002. A 15 anni, a Colliano, un paesino in provincia di Salerno, realizza il suo primo cortometraggio “Il monaco” con il quale vince il premio del pubblico in un concorso locale. Trasferitosi a Milano, inizia a frequentare corsi di formazione per attore. Nel 2002, a Torino, collabora alla realizzazione del back-stage per il lungometraggio “7 km da Gerusalemme” (Rai Cinema) di Claudio Malaponti. Lo stesso anno crea la casa di produzione Italian Independent Movie e inizia le riprese del suo primo film, “Vita, amore edestino” che ultimato nel 2006, viene presentato al Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà di Torino in collaborazione con la Torino Piemonte Film Commission e il Comune di Torino, premiato al Junior Film Festival di Salerno e riceve anche una lettera di ringraziamento dalla famiglia Rossellini. Collabora con la Salerno Film Commission ed è iscritto nell’archivio tecnico della Torino Piemonte Film Commission. Con il cortometraggio “La forza dell'amicizia” e “La leggenda del piccolo monaco” vince la Rassegna Video d'Artista e Documentario d'Autore. Nel 2007 realizza un video musicale per il gruppo Devon Rex e “Vorrei dipingere il sole”mediometraggio sociale per il Centro di Salute Mentale dell’ASL di Salerno. Nel 2008 è la volta di “Scaccomatto” pulp all’italiana che balza all’attenzione dei media nazionali e internazionali per la presenza all’interno del cast di Noemi Letizia, saprà gestire in modo imparziale e professionale l’evento che porterà l’opera alla visualizzazione di milioni di utenti sul web. È direttore artistico ed ideatore del “Valva Film Festival” giunto alla seconda edizione con ospiti del calibro di Giuseppe Ferrara, Rocco Papaleo, Massimiliano Gallo, Don Luigi Merola, Davide Silvestri e di numerosi altri artisti. Gioca a calcio per beneficenza nella Nazionale Artisti Tv dal 2008. Tra il 2010 ed il 2011 ha in programma di girare il film “Il Regista Del Mondo” con un cast cinematografico di grande livello nazionale e con una grande attenzione all'innovazione e alla tecnica.
1) TI DEFINISCONO UN GENIO PRECOCE DELLA REGIA ITALIANA, COSA NE PENSI?
Beh se sono un genio non lo so, ma sicuramente per quanto sia giovane, sono ormai quasi sette anni che ho cominciato questo lavoro. Diciamo che ho sempre seguito la linea del fare .

COM'E' NATO IL TUO AMORE PER IL CINEMA, E A CHI DIRESTI GRAZIE PER LA TUA CARRIERA DI REGISTA E PRODUTTORE CINEMATOGRAFICO?
Nel 2005 quando ero a Torino scrissi la sceneggiatura del film “Vita Amore e Destino”, storia romantico drammatica ambientata nella medesima città. Ricordo che inviai una lettera al Comune di Torino per avere il patrocinio morale e l'utilizzo delle location. Chiamparino ( il  ) mi ringraziò per l'inserimento di Torino nella storia e da lì è nato tutto.

COSA TROVI DI POSITIVO O NEGATIVO NEL PANORAMA DEL NOSTRO CINEMA ITALIANO?
Di positivo sicuramente le idee, la fantasia, il fascino e la professionalità del mondo cinematografico italiano. Tecnicamente è risaputo che siamo i migliori al mondo, basti pensare a Storaro, Fiore, Pescucci, Morricone, Piovani ecc. Mentre la parte artistica e in particolar modo registi e attori, hanno perso quella leadership incontrastata degli anni d'oro. Il motivo è semplice, non ci sono investimenti sui giovani, su prodotti innovativi, internazionali e commercialmente rischiosi. Recentemente abbiamo appreso di come i fondi Ministeriali andavano alle solite produzioni e di quasi cinquanta film finanziati nemmeno il 10% arrivava in sala.

E COME MAI?
A mio parere troppa gente forse ha mangiato con i soldi delle nostre tasse, per produrre opere senza mercato, senza innovazione, senza arte ma solo per riempirsi le tasche.

E' GRAVE CIO' CHE SUPPONI.
Vi siete mai chiesti perché uno dei più grandi produttori italiani di tutti i tempi come Dino De Laurentis, negli anni in cui entrò in vigore l'attuale legge sul cinema, scappo via dall'Italia per diventare negli anni una vera e propria istituzione a Los Angeles.

QUAL’ E’ IL SOGNO PROIBITO NEL AMBITO CINEMATOGRAFICO CHE VORRESTI REALIZZARE?
Ho scritto la sceneggiatura per un lungometraggio Triller-Psicologico-Splatter una via di mezzo tra Tarantino, Crowe e Kubrick con molte innovazioni tecniche e di ripresa. Ma solo una produzione americana è in grado di produrre un opera simile.

UN PICCOLA ANTICIPAZIONE SUL TUO NUOVO FILM CHE GIRERAI PROSSIMAMENTE?
Il Prequel del film "Il Regista del Mondo", un progetto internazionale patrocinato dall'UNICEF e dalla Madrid Film Commission. Gireremo in pellicola in collaborazione con la Kodak, tra gennaio e marzo 2011. Attualmente nel cast artistico ci sono Luca Ward, Massimiliano Gallo, Antonio Cupo e un altro grande big mentre nel cast tecnico ci sono i premi Davis di Donatello Marco Graziaplena per la fotografia e Gaetano Carito come fonico, ma non posso darvi altre anticipazioni per ora...

GLI ATTORI/ATTRICI CHE TROVI PIU’ INTERESSANTI OGGI?
Faccio due gruppi, italiani e stranieri...
Italiani: Kim Rossi Stuart, Luca Argentero, Luigi Lo Cascio, Massimiliano Gallo, Tony Servillo, Elena Bouryka, Claudio Santamaria, Violante e Michele Placido, Ennio Fantastichini ecc.
Stranieri: Denzel Washington, Penelope Cruz, Javier Bardem, Brad Pitt, Sean Penn, Johnny Deep, Nicole Kidman, Dakota Fanning, Scarlett Johansson, Morgan Freeman, Jude Law e tanti altri.


UN EPISODIO SUL SET DIVERTENTE DA RACCONTARE?
La scena finale del corto “Scaccomatto”. Dovevamo girare un esplosione in spiaggia ed eravamo tutti dietro la macchina da presa con i tamponi alle orecchie per non rovinarci i timpani. Dopo un estenuante attesa per i preparativi per la sicurezza e l'innesco della bomba, parte il countdown ma la bomba fa cilecca con un buffissimo rumore e tantissimo fumo...

LA TUA FAMIGLIA HA AVUTO UN INFLUSSO SULLE TUE PASSIONI?
Sono sempre stato in contrasto con la mia famiglia, ma mi vogliono bene e mi hanno sempre aiutato nei momenti difficili. Ora le cose vanno bene e siamo felici.