martedì 4 gennaio 2011

Slide intervista Kurtis Blow

Slide intervista Kurtis Blow
di Mirko Andreini - Slide Italia
( info tratte da Wikipedia )

Dopo essersi cimentato nella breakdance, inizia a lavorare come DJ, e nel frattempo è direttore della radio di istituto alCity College Of New. Nel 1977 cambia il suo nome in Kurtis Blow.
Iniziano le collaborazioni, quella con Grandmaster Flash e con Run DMC, si interessa di lui il redattore della rivistaBillboard, Robert Ford, che propone a Simmons di realizzare un disco di Kurtis.
Grazie al brano Christmas Rappin in collaborazione con lo stesso Ford e J.B. Moore, ottiene un contratto discografico con l'etichetta Mercury. Continua con The Breaks, che giunge nella top 5 accanto al brano Rapper's Delight della Sugarhill Gang e diventa disco d'oro nel 1980. Lo stesso anno esce Kurtis Blow, LP che raggiunge la Top 10.
Segue il brano Hard Times e gli album Deuce (1981) e Though (1982), Party Time EP 1983. Inizia la sua attività di produttore aiutando i Fat Boys. Nel 1984 vede la luce Ego Trip, famoso per i brani AJ Scratch, Basketball e 8 Million Stories, realizzato con i Run DMC. Segue il singolo If I Ruled The World, contenuto nella colonna sonora del filmKrush Groove, in cui egli stesso ha una parte. Altri album sono America (1985), Kingdom Blow (1986) e Back By Popular Demand, pubblicato nel 1988.
Inizia poi la sua collaborazione alla telenovela One Life To Live, passa poi a condurre una trasmissione radiofonica una la stazione radiofonica di Los Angeles. Nel 1997 la Rhino Records pubblica Kurtis Blow Presents the History of Rap, in tre volumi. Torna alla musica collaborando nel 2000 con il gruppo italiano Articolo 31 nel loro brano Xché sì, e recita nel film Il segreto del Giaguaro accanto a Piotta.


Intanto grazie Kurtis per la tua disponibilità nei confronti di Slide. Qualche domanda veloce. Quali sono le tue canzoni preferite dalla tua carriera?
Amo Christmas Rap. Ma ritengo speciali per i miei ricordi, anche The Breaks, If i Ruled the World e Daydreaming.

Sei un produttore importante, parlaci del nuovo talento emergente dell’anno Linda D che hai conosciuto.
Linda ha una voce molto bella, ha grinta. Sa tenere toni alti e sa anche cantare con tonalità basse. Ma di Linda mi ha colpito anche ciò che sta sotto l’apparenza. E’ bellissima fuori ed è bellissima dentro.Hai ascoltato le canzoni di Linda D. che ne pensi?
Le ho detto personalmente che è forte! Penso di essere innamorato della sua voce. Ha la musica dentro. Non vedo l’ora di collaborare con lei.

Ti sei divertito allo spettacolo di Roma al quale hai partecipato?
E’ stato grandioso. Ho vissuto veramente un bel momento, vicino a della bella gente. Spero di tornarci preso. Per questa bella situazione, voglio ringraziare Maurizio e Paolo.

Vuoi dire qualcosa ai lettori di Slide?
Saluto tutti i miei fans italiani. Li aspetto nel mio tour italiano, che toccherà varie città, come Pescara, Bologna, Milano e Roma. Un ciao grande anche a tutto il Team Slide!