mercoledì 4 agosto 2010

Progetto ARCOBALENO IPA ( di Devis Paganelli )

4 agosto 2010
Una settimana di ospitalità in Italia per un gruppo di ragazzi orfani o figli di grandi invalidi della Polizia Ucraina. Nel settembre 2009, per il quarto anno, l’International Police Association 6a Delegazione Regionale Emilia-Romagna ha dato vita a questa iniziativa denominata Progetto Arcobaleno I.P.A.
Arcobaleno I.P.A. è un progetto di accoglienza temporanea che ha avuto origine nel 2006 per iniziativa di tre poliziotti in servizio alla Squadra Mobile della Questura di Ravenna: Stefano Bandini 1° Vice Presidente nazionale I.P.A. Italia, Maurizio Galli Segretario Regionale I.P.A. Emilia Romagna, Daniele Testi Tesoriere Regionale I.P.A. Emilia Romagna. Tutti e tre sono stati insigniti dalla medaglia al merito per l’impegno nella realizzazione del Progetto, conferita loro dall’Università Giuridica di Kiev del Ministero dell’Interno dell’Ucraina. Per il costante impegno nello sviluppo e nel miglioramento delle relazioni socio-umanitarie fra Italia ed Ucraina, il Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina ha conferito inoltre un’onorificenza speciale a Stefano Bandini.
L’obiettivo del progetto, nel rispetto del principio fondamentale dell’Associazione, che pone l’impegno al favorire il sociale e i rapporti fra Polizia e cittadini, è quello di offrire un momento felice di svago che possa sposarsi con momenti di apprendimento culturale a un gruppo di minori sfortunatamente colpiti da una tragedia famigliare. Sette giorni di spensieratezza per ragazzi che che possano avere più fiducia in se stessi senza sentirsi lasciati soli. I vari momenti in cui si articola questa iniziativa solidale, attraverso i valori della solidarietà e dell’amicizia, fondamenta storiche dell’International Police Association, permettono di avvicinare questi minori alla cultura italiana, avvicinando così i popoli di Ucraina ed Italia.
Durante la permanenza dei ragazzi vengono infatti organizzate molte escursioni, che partono da quella espressione totale del divertimento a Mirabilandia per passare a momenti culturali come le gite a Venezia, San Marino, Bertinoro.
Oltre all’ospitalità, il Progetto si propone, come è già avvenuto in passato, di contribuire all’assistenza di molti bambini orfani, alcuni dei quali gravemente malati, attraverso l’invio ad un fondo umanitario, di abbigliamento, calzature e presidi medico-chirurgici. Ad oggi sono state inviate anche venti tonnellate di generi alimentari.
I ragazzi che vengono ospitati in Italia hanno un’età di 15-16 anni, frequentano tutti il Liceo Giuridico dell’Università Giuridica di Kiev del Ministero dell’Interno dell’Ucraina. Questa struttura è stata creata a cavallo del 2000 proprio in seguito ai numerosissimi atti criminali in forte aumento dal 1990 che colpivano i poliziotti di quel Paese. In questo frangente l’Ucraina stava vivendo il travagliato periodo di formazione del nuovo Stato dopo l’improvvisa e repentina dissoluzione dell’Unione Sovietica. Questa nuova Università è nata con la finalità di far si che i gravi lutti e la conseguente pesante situazione economica familiare degli orfani, unita alla crisi nazionale non permettessero a questi ragazzi di finire a una vita di strada priva di alcun riferimento.
Alla costituzione il Progetto, che ha come referente il Ministero dell’Interno dell’Ucraina, ha ricevuto l’approvazione del Consolato Generale d’Italia main Ucraina e del Consolato Generale di Ucraina a Milano. Arcobaleno IPA è patrocinato dal Comune di Cervia (RA) con la collaborazione del Comune di Bertinoro (FC) ed il sostegno di privati, fra i quali Devis Paganelli -Editore di SLIDE- e aziende, tra le quali spicca CMC Ravenna.
Anche per il prossimo mese di settembre si sta organizzando l’arrivo di un nuovo gruppo di ragazzi. La redazione di SLIDE Vi invita a sostenere Arcobaleno I.P.A. Per informazioni ipaemiliaromagna@libero.it