domenica 28 agosto 2011

Orrori di Comunicazione / Giuseppe Maria Galliano


Tremate , tremate è arrivato un nuovo virus killer.
Questa volta è nei cetrioli , che ricorda una volgare affermazione, legatai ad un povero ortolano “Gira .. gira il cetriolo che finisce ….”.
Forse i creatori di bufale mediatiche, gli esperti di “pandemie varie” nel loro inconscio già sapevano cosa la gente avrebbe pensato. Ma quale paura, ma quale panico. A prescindere dal fatto che si può vivere benissimo senza cetrioli, nella civilissima Germania le vittime accertate sono 20, orrore, solo 20, di cui non si conosce ne età ne tipo di stato di salute ne tanto meno quale sia stata la causa della morte ( un conto è il decesso di giovani in piena salute un conto è il decesso di novantenni o di persone, purtroppo, già fortemente debilitate da altre patologie ).
Ve la ricordate l’Aviaria, la Suina, il Bacilli dell’influenza, tutte, a mio parere, menzogne. Secondo me scandaloso allarmismo mediatico.
Ed ora arrivano i cetrioli per guastare il sonno di quel popolo di creduloni che siamo. “Più il popolo è impaurito più lo si può controllare“ diceva un vecchio saggio ed allora, ecco che spuntano come funghi ( e come cetrioli), le paure più ataviche e tremende. Ma vogliamo cercare di capire a chi giova tutta questa paura. In primis alle famigerate aziende farmaceutiche, che addirittura pare abbiano fatto modificare i parametri della pressione arteriosa per farci sentire tutti ipertesi e per farci tornare felici nel comprare i farmaci per abbassare la pressione, farmaci che erano in netta flessione di vendita. Aziende che stabilirebbero budget da raggiungere, ai medici che poi otterrebbero punteggi per regali favolosi, in cambio di interventi e cure inutili o addirittura dannosi. Seguono a ruota i governanti, i politici, i giornalisti e i propagandisti . Comunque una cosa è sicuramente da dire  : italiani svegliatevi dall’ipnosi mediatica e utilizzate, come per l’ortolano, il famoso CETRIOLO e fate quello che i Sanniti fecero ai Romani alle famose Forche Gaudine.


Gli Italiani sono tutti malati?
Verruche, bruciori di stomaco incontenibili, pruriti nelle parti intime, diarree improvvise, incontinenze urinarie, alito pesante, cinghiali sullo stomaco, calli. Sono questi i sintomi dell’attuale forma di abuso di cretinismo in televisione?  Ed ecco, che le care aziende farmaceutiche, corrono a mio parere ai ripari proponendo pillole e pomate per tutti questi deliziosi sintomi, senza dimenticare il mal di testa, che oggi fortunatamente si cura con Molly ( povera ragazza, deve essere veramente molto impegnata quotidianamente ).
Andrebbero invece rimosse le cause di tale dilagante diffondersi del disturbo che abbiamo citato prima. Quale sono le cause? Semplice, la totale idiozia e ripetitività dei programmi televisivi che vengono proposti da anni dalle maggiori reti televisive. Vediamone alcuni: SOS TATA ( sono anni che vengono proposte storie forse insulse e diseducative di coppie di genitori disgraziate ) . Queste coppie secondo il mio parere farebbero bene a rivolgersi ad assistenti sociali. Che dei genitori si siano ridotti a dover ricorrere ad una “ esperta “ per riuscire nel redimere dei ragazzini deficienti ed incontrollabili è veramente sorprendente.
Mi meraviglio che qualche magistrato attento, non abbia deciso di togliere gli infanti, a simili catastrofi di famiglie ( ho provato un gran senso di pena vedendone alcune puntate e vi assicuro mi sono dovuto sforzare  per arrivare a fine trasmissione). Mi sono chiesto, quale sia il profilo psicopatico del telespettatore che si impegni a guardare simili cavolate, passate poi, come verità documentaristica. Non sarà che è tutta una messa in scena? E come mai un programma del genere, dura immutabile per tanti anni con tante aziende disposte nel fare da sponsor? E cosa dire poi del terribile BALLANDO CON LE STELLE ( ci sono stelle ?) della incredibile Milly Carlucci? La quale sembra imbalsamata e priva di ogni forma di invecchiamento ( credo abbia fatto un patto con il diavolo, per rimanere per sempre giovane, dando in cambio le squallide anime dei forse Cretini Ballerini ). Nulla. Non si può aggiungere nulla.
L’orrore è senza fine, ed anche in questo caso, vorrei conoscere di quale perversione soffrono gli spettatori di simili scempiaggini. Potrei continuare l’elenco degli abomini. E’ lunghissimo partendo dai vari Grande Fratello, passando dalle varie “isole” e finendo si fa per dire con i giochi a premi tra pacchi e paccotti. Ma preferisco fermarmi per non ammalarmi anche io.

Perché le industrie farmaceutiche non trovano un farmaco come quelli usati nelle tossico dipendenze, tipo il metadone, per cercare di avviare un programma di disintossicazione dalla televisione?