Riccione Xmas, quando i numeri sembrano favole. - Slide Free Press

Slide Free Press

#1 Free Press Network Magazine

martedì 1 febbraio 2011

Riccione Xmas, quando i numeri sembrano favole.

I numeri, secondo gli organizzatori in tante manifestazioni, sono quasi sempre smentiti dalla questura.


Tra poco meno di due ore, all'Hotel Corallo di Riccione, ci sarà la conferenza stampa, durante la quale verranno sviscerati numeri e successi della manifestazione Riccione Xmas.

Considerando che in questo evento, era tassativamente vietato sfilare senza "codice a barre" ( incredibile ma vero ), e considerando che ho letto da qualche parte, che l'organizzazione ha ventilato oltre 4.300 presenze, sarà facile prevedere una cassa record di oltre 50.000 euro che andranno in beneficenza.
Un vero successo che merita le lodi da tutti.

Di solito accade che gli organizzatori di eventi similari ( con o senza beneficenza ) spaccino numeri di presenze enormi, calcolate quasi sempre in maniera approssimativa e come mai sempre raddoppiata ( in alcuni casi decuplicata ) rispetto le stime della questura ( basata in questo caso su semplici dati matematici, effettuati e ipotizzati sulla quantità di persone che può occupare un metro quadro di territorio ).

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/g8-per-la-questura-i-manifestanti-erano-cinque-mila-per-gli-organizzatori-invece-erano-dieci-mila-55730/

 Ma, al contrario di quanto accade per le grandi manifestazioni politiche, in questo caso, i partecipanti erano tassativamente obbligati all'iscrizione. Nessuno poteva "sfilare" senza un codice a barre.
Quindi 4300 persone sono reali, concrete. Ovvio, è sicuro, qualche decina di persone, può essere sfuggita, ma il risultato qui è certo.

Mai e poi mai si potrà leggere, anche dopo questo breve testo, che in realtà i partecipanti iscritti o comunque donatori ( ci sono anche aziende che hanno versato molto di più di quanto costerebbe un KIT Babbo Natale ), erano molti meno e che i 4300 Babbi Natali ventilati, erano in realtà comprensivi di tantissimi senza iscrizione. Affermare poi ( e sarebbe poco credibile, dato che era tassativamente vietato partecipare senza iscrizione ), che i presenti sono stati contati "a mano" e in maniera approssimativa non solo sarebbe palesemente inutile, ma anche contro la logica dell'evento solidale che si vuole affermare essere.

L'"Avvocato del diavolo", direbbe che è vero che è stato un evento solidale, ma magari chi organizza l'iniziativa per farsi bello, ha aumentato  i numeri per confermare il successo dell'anno precedente, quando invece l'affluenza è decisamente e drasticamente diminuita?

Io invece credo sia tutto vero e che i numeri ci siano. A prescindere da questi, anche se i Babbi Natale fossero stati anche solo 2500, quindi molti meno dell'anno scorso, il successo solidale sarebbe comunque il medesimo.

Invito tutti l'anno prossimo, ad una maggiore affluenza, ricordando che in ogni caso, a prescindere dai numeri e dall'eventualità che questi possano eventualmente ed ipoteticamente gonfiati per il piacere e l'immagine di qualcuno, che "i conti" vengono gestiti da una persona degna di fiducia e stima da chiunque la conosca.
So anche per certo che nessuno del comitato guadagna un centesimo, anzi al contrario, molti spendono soldi propri per alimentare l'organizzazione. Ciò è lodevole, a meno che non ci sia qualche individuo che sfrutta l'appartenenza al "direttivo" per scopi d'immagine e torna conto personale, ciò sarebbe spregievole.

L'unico appunto, secondo il mio parere, è sulla comparsa di personaggi politici sul pulpito dell'evento ( spesso avvenute a sorpresa per molti, ma pianificatissima per altri ). Che poi a sembra che 9 volte su 10, i personaggi siano forse di una parte politica ben definita, questo è tutto da discutere e capire!

Devis Paganelli
Direttore Editoriale Slide Italia



Ogni riferimento è puramente casuale.
Il titolo non è riferito all'evento in questione