Festival dell'Identità - Irene Pivetti - Slide Free Press

Slide Free Press

#1 Free Press Network Magazine

mercoledì 3 agosto 2011

Festival dell'Identità - Irene Pivetti

a cura di Gianluca Contessa - Slide Roma


Qualche parola con Irene Pivetti Presidente di LTBF Onlus, una Onlus un po' diversa dalle altre.
Si, siamo diversi dalle Onlus anche anche se lo scopo della nostra Associazione No Profit è seguire la persona.
La nostra attività è quello di risolvere il problema dell’isolamento da non lavoro, quindi LTBF crea impresa per creare lavoro.
Creiamo imprese in ogni parte d’Italia e in ogni settore; operiamo a favore di persone che non lavorano, che lo hanno perso o che non riescono ad entrare nel mondo del lavoro, quindi noi siamo diversi dagli altri perché non conosco in questo momento altre Onlus che per mestiere creino imprese.
Come Onlus, quindi, noi cerchiamo di trovare la soluzione pratica al problema più acuto e sentito in questo momento e devo dire che ci stiamo riuscendo con volontà e determinazione, nonostante le difficoltà e molte Istituzioni che non ci danno neppure un centesimo.
E nel concreto come vi muovete ?
Noi non agiamo con la formazione sulla persona, come fanno altre organizzazioni pur proponendola in molti casi, ma creando fattivamente i presupposti per recuperare le capacità di chi già ce le ha ma ha difficoltà ad esprimerle; oppure creando professionalità specifiche nei vari settori richiesti.
Ci muoviamo aggregando tutte quelle risorse che possono intervenire per risolvere il problema di quel territorio di quel contesto o magari di quella filiera di produzione merceologica.
Posso citare esempi di lettere dai vari Comuni come quella di una Signora che ci scrisse dicendo: “…qui chiude anche l’ultimo Bar, non ci sono più ragazzi, i giovani se ne vanno perché siamo in montagna e non ci sono risorse cosa possiamo fare?” In questa occasione ci siamo fatti venire delle idee abbiamo cominciato a proporre delle manifestazioni di carattere culturale e di intrattenimento poi queste sono diventate un forte veicolo di Comunicazione sul territorio qualche impresa ha cominciato a svegliarsi ed andare lì e adesso è diventato un grandissimo progetto di sviluppo del territorio.
L’area è quella del Passo della Cisa negli Appennini tra Parma e La Spezia è un'area di poco sviluppo che sta ripartendo.
In effetti non stiamo parlando di povertà anche perché l’area è circondata da città molto ricche ma la tragedia di non aver lavoro in prossimità di città nelle quali lavoro cè, è tale per cui quella zona passa inosservata.
Ecco noi interveniamo direttamente proprio aggregando risorse delle Imprese, delle Istituzioni e dei Capitali, se servono.
LTBF in questo momento si sta proponendo anche con altre iniziative ?
Si noi sfruttiamo tutti i mezzi per favorire la crescita d’imprese; per prima cosa cerchiamo subito di aggregare le risorse che servono a fare quell’Impresa per esempio può essere un’Inpresa Artigiana di sartoria oppure Sportiva, se immaginiamo di creare una palestra è possibile realizzare moltissimi posti di lavoro, perché dare vita ad una palestra non significa avere solo l’Istruttore che insegna ma anche chi gestisce dall'interno oppure chi ne fa la manutenzione e quindi si creano tanti posti di lavoro anche indotti.
Ugualmente l'arte può essere uno strumento di questo genere come ad esempio il cinema, abbiamo messo in atto un'attività che è il Festival delle Identità che promuove attività culturali in particolare nel cinema perché anche così si generano posti di lavoro e professionalità: corsi di formazione delle professioni nel cinema lo sviluppo di nuove tecnologie la valorizzazione di territori trascurati o dei luoghi dove girare le riprese cinematografiche.
Ecco LTBF Onlus può mette in insieme tante risorse che possono creare accrescimento professionale propedeudico allo sviluppo.
Parliamo, allora, del Festival dell'Identità.
Il festival dell'identità è un grande contenitore culturale di eventi che durano tutto l'anno noi diamo origine a dei convegni che servono soprattutto per promuovere i territori nei quali realizziamo il Festival e i cardini di partenza si fondano su sono due elementi forti: uno è la rassegna cinematografica delle Identità Film Festival e l’altro il premio letterario dedicato a Luigi Malerba (premio letterario per i giovani scrittori).
Le Identità Film Festival è una rassegna cinematografica Internazionale di film che trattano delle identità dei popoli; viene proiettata a Roma di solito nel mese di giugno, quest’anno dal 23 giugno, al cinema Aquila e a Parma dove quest'anno avremo tre serate a Piazza della Pace normalmente gremita persone li, avremo a disposizione 3 Sabato ovvero quello di inizio, quello di fine e quello centrale del mese di Luglio e poi a Berceto il paesino di montagna dove poi tutto ha avuto inizio.
Invece a fine anno, poi, il 30 di ottobre avremo la premiazione di questo premio letterario dedicato ai giovani sotto i 28 anni che scrivono in Italiano dovunque nel mondo; quindi non solo Italiani.
Qual è stata la spinta a dedicare un premio a Luigi Malerba ?
Malerba è stato un grande scrittore italiano oltre che sceneggiatore motivo per cui il premio a lui dedicato è assegnato un anno alla narrativa e un anno alla sceneggiatura.
Il vincitore dell'anno scorso un giovane Scrittore di Bari è stato pubblicato dalla casa editrice MUP Editore di Parma (è la casa editrice nata dalla volontà congiunta della Fondazione Monte di Parma e dell'Università degli Studi ndr. ) in quanto vincitore del premio Malerba lo abbiamo avviato e gli abbiamo creato una gran quantità di relazioni e ci auguriamo che con questo riesca a trasformare in film la sua sceneggiatura.
Concludiamo ringraziando il Presidente Pivetti e lanciando l’appuntamento alle prossime date.
Senz'altro da non dimenticare il 23 di giugno al cinema Aquila di Roma per la presentazione delle Identità film Festival e poi tutto Luglio e a Parma alle proiezioni estive delle Identità film Festival in Piazza della Pace.