Slide incontra Carlos Checa - Slide Free Press

Slide Free Press

#1 Free Press Network Magazine

mercoledì 3 agosto 2011

Slide incontra Carlos Checa

Slide incontra Carlos Checa
Trionfo Ducati al Campionato di Superbike
di Tommaso Torri – Slide Italia


Rombi e adrenalina, staccate al cardiopalma e cadute da brivido, momenti frenetici nei box che vengono ampiamente compensati dalla felicità del podio. Questi gli ingredienti della quattro giorni del Campionato di Superbike andato in scena al Misano Circuit per il Gran Premio di San Marino che ha visto trionfare, con una doppietta, Carlos Checa e la sua Ducati davanti al campione del mondo in carica Max Biaggi.
Ma al di là della gara, il vero spettacolo lo si vive seguendo l’evento curiosando nei box delle scuderie: meccanici impegnati a mettere a punto i bolidi, piloti concentrati in attesa di salire sulle loro moto mentre, in pista, le due ruote sfrecciano a caccia del tempo migliore e i tifosi, incuranti del sole cocente o della pioggia battente, si assiepano sui prati per immortalare nella loro testa quella frazione di secondo capace di decretare la vittoria o la sconfitta del proprio campione.
In attesa del via ufficiale della gara, Slide ha seguito da vicino i giorni dell’appuntamento motociclistico tra prove in pista e “ombrelline” che si aggirano nei paddok e la passerella di apertura di sette campioni che, in sella alle loro moto, hanno sfilato sulle strade della Repubblica di San Marino per poi impegnarsi a fondo sul circuito di Misano. Davanti a Palazzo Pubblico, infatti, sono arrivati, in sella alle loro moto, Leon Camier, Jonathan Rea, Michel Fabrizio, Chris Vermeulen, Leon Haslam, Carlos Checa e Marco Melandri.
Tra il venerdì e il sabato si è subito capito che il sesto round della Superbike sarebbe stato ad alto tasso di emozione con una lotta serrata, giocata sui millesimi, tra Checa e Biaggi resa ancora più difficile, in occasione della superpole, di un improvviso acquazzone che ha fatto cadere parecchi piloti tra cui lo stesso Biaggi che è stato ulteriormente penalizzato dalla rottura del motore.
Alla fine del week-end romagnolo, quello che Max Biaggi ricorderà saranno solo gli scarichi della Ducati Althea di Carlos Checa. Il pilota romano non è riuscito a eguagliare la performance del 2010, che lo vide sul gradino più alto del podio per tutte e due le gare; a tradire Biaggi una serie di errori in entrambe le due sessioni il più clamoroso dei quali arrivato in Gara2 dopo una ripartenza dovuta all’uscita di pista di Marco Melandri.
Dopo questa quattro giorni di motori, che ha visto arrivare a Misano una folla di oltre 60mila appassionati, gli amanti delle due ruote si sono dati l’appuntamento per il 3, 4 e 5 di settembre quando al World Circuit romagnolo sbarcherà il circo della MotoGp che Slide seguirà puntualmente.