SLIDE CONSIGLIA LA TURCHIA! - Slide Free Press

Slide Free Press

#1 Free Press Network Magazine

venerdì 30 maggio 2014

SLIDE CONSIGLIA LA TURCHIA!

Omt: la Turchia risale la top ten delle entrate: Secondo uno studio dell'Organizzazione mondiale del turismo (Omt), nel 2005 la Turchia ha raggiunto l'ottava posizione nella classifica mondiale per introiti derivanti dal turismo. Il Paese ha fatto registrare 18,2 miliardi di dollari, con un incremento del 14,2% rispetto al 2004 (l'aumento più elevato fra i primi 10 Paesi della graduatoria). La classifica per introiti è guidata dagli Usa con 81,7 miliardi di dollari, seguiti da Spagna (47,9), Francia (42,3), Italia (35,4), Regno Unito (30,4), Cina (29,3) e Germania (29,2). In quanto a numero di visitatori la Turchia è al nono posto in classifica con 20,3 milioni di turisti (+20,5% rispetto all'anno precedente). L'Italia in questa classifica è al quinto posto con 36,5 milioni di turisti   Fonte: TTGItalia 


Secondo i dati del Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia
- nel 2002 la Turchia era al 17° posto in termini di arrivi turistici, nel 2010 ha raggiunto il 7° posto della graduatoria
- nel 2002 la Turchia era al 12° posto in termini di introiti turistici, nel 2010 ha raggiunto il 9° posto della graduatoria
- nel 2002 la Turchia aveva 127 Bandiere Blu, nel 2011 ne ha ottenute 324, raggiungendo la 4° posizione nella graduatoria internazionale
- nel 2002 la Turchia aveva 7.685 guide turistiche, nel 2011 sono diventate 13.214
- nel 2002 c'erano 4.344 agenzie di viaggio certificate, nel 2011 sono diventate 6.366
- nel 2002 la Turchia aveva una capacità di 396.148 posti letto con licenza “Official Operating”, nel 2011 c’è stato un incremento del 71,7%, raggiungendo una capacità di 680.323 posti letto; se a questi si aggiungono i posti letti con licenza “Investment”, la capacità raggiunge i 945.048 posti letto.
- nel 2002 c’erano 419 hotel a 4 e 5 stelle con licenza “Official Operating”, nel 2011 sono aumentati del 131,2% fino ad un totale di 969
- nel 2002 la Turchia aveva una capacità di 167.633 posti letto in hotel a 4 e 5 stelle, nel 2011 sono aumentati del 161,6% fino ad un totale di 438.497.
"Un mare - specifica il direttore dell’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia, Enis Ugur - la cui bellezza è stata 'certificata' anche quest'anno: basti pensare che la Turchia ha ottenuto ben 355 Bandiere Blu, con un incremento del 9,5 per cento rispetto al 2011, premiando così gli sforzi fatti dal governo centrale e dalle amministrazioni locali per la salvaguardia e la tutela degli oltre 8.000 km di costa turca, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale".


I cosiddetti 'Viaggi blu' o 'Crociere blu' in caicco sono, secondo Ugur, il modo migliore per andare alla scoperta di coste e fondali. "Il ricettivo, poi, ha fatto passi da gigante - continua il direttore -. Se, infatti, nel 2002 sul territorio c'erano solo 419 hotel a 4 e 5 stelle con licenza 'Official Opertating', a fine 2011 risultano aumentati del 131,2 per cento, fino a un totale i 969 strutture. Anche i finanziamenti statali concessi alle Province e ai Comuni per il rinnovo delle infrastrutture turistiche sono aumentati vertiginosamente, passando dai 24,5 milioni di lire turche del 2002 ai 128,5 milioni del 2011". 


Accanto al balneare, l'attenzione di Ugur si concentra, anche per l'estate, su Istanbul: "La città - spiega - rimane il perno centrale della promozione turistica, insieme al prodotto mare, in particolare la costa egea e la costa mediterranea, e la Cappadocia. Tuttavia, per distribuire il flusso turistico su tutto il territorio nazionale e su tutto l'anno, puntiamo anche a far conoscere destinazioni meno note ma ricche di storia, di arte e di cultura millenaria. Come l’area del Sud-Est dell’Anatolia, con le città di Mardin, Gaziantep e Sanliurfa, o come gli itinerari del vino e della gastronomia turca, o come le 'cultural routes' legate alle civiltà che hanno vissuto nella Penisola Anatolica".

Secondo i dati del Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia, i turisti internazionali arrivati nel Paese tra gennaio ed aprile 2012 sono stati 5.608.460, di cui 117.260 italiani. La Germania mantiene il suo primo posto, seguita da Bulgaria, Georgia e Iran, ma nel solo mese di aprile anche l’Italia si posiziona nella top ten.


Continua, poi, il periodo d'oro di Istanbul, che chiude il quadrimestre con cifre da record: ad aprile i turisti sono stati 818.788, il 17,8 per cento in più rispetto ad aprile 2011 (solo il mercato italiano ha registrato un incremento del 16 per cento). Nel quadrimestre i turisti sono saliti a 2.424.400, pari a circa 18 punti percentuali in più sull'analogo periodo del 2011.


Ti è piaciuto ? Clicca mi piace da qui : https://www.facebook.com/slideitalia